DSM secondo i concetti di Shirley Sahrmann – Lower quarter

Monza-Brianza

Provincia

Residenziale

Tipologia

4 giorni

   Durata

48,2

CREDITI ECM

Svuota

400,00650,00

Posti: 25

14-15-6-17 otttobre 2021

Iscrizione fino al: 02/10/2021

Monza-Brianza

VEDANO AL LAMBRO (MB) – CASA FRANCESCO, Largo Vittime del Dovere 1 (angolo via Monte Grappa 18)

Locandina

DSM secondo i concetti di Shirley Sahrmann – Lower quarter

Obiettivo Formativo
Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere
Professione

Fisioterapista, Studente

In collaborazione con Associazione Gruppo DSM

Sessione unica (4 giorni)
Primo giorno registrazione ore: 8:15
Corso: 8:30 – 17:30

DOCENTI

PRESENTAZIONE

I concetti del Sistema di Movimento si basano sulla visione del movimento come una funzione complessa, prodotta dall’interazione di diversi organi e sistemi, e per questo paragonabile a qualsiasi altro sistema fisiologico del corpo umano. I sistemi muscolare, scheletrico e nervoso sono i principali effettori del Sistema di Movimento, e producono le componenti visibili di esso: dal mantenimento della postura al movimento funzionale durante le attività della persona. I sistemi endocrino, cardiovascolare e polmonare forniscono il substrato energetico di sostegno grazie al quale il movimento può essere generato.

Obiettivi del corso

Lo scopo del corso è di presentare i concetti base del Sistema di Movimento, di insegnare a identificare le Disfunzioni di Movimento e dei loro fattori contribuenti, per formulare una diagnosi che indirizzerà il successivo trattamento.

L’osservazione delle alterazioni di movimento e dei loro effetti sul sintomo è la guida principale per la diagnosi e il trattamento.

La correzione delle disfunzioni del movimento durante l’esecuzione di attività funzionali, lavorative, ricreative è essenziale.

L’inserimento degli esercizi nelle attività quotidiane è fondamentale.

Il fisioterapista sarà in grado di far capire al paziente come controllare attivamente i fattori che producono i suoi sintomi in modo che non diventi dipendente da un trattamento passivo del sistema di cura.

Perché partecipare

L’approccio presentato, per identificare e trattare i problemi riguardanti il dolore muscolo scheletrico del quadrante inferiore si basa sulla premessa che un’alterazione, anche minima, della precisione del movimento determina microtraumi e, se non curata, porterà a macrotraumi e dolore. Queste alterazioni nella precisione del movimento favoriscono lo sviluppo di movimenti compensatori in direzioni specifiche, classificabili come disfunzioni del movimento. I fattori che contribuiscono a queste disfunzioni del movimento sono le alterazioni della lunghezza, della forza, della rigidità dei muscoli e del loro schema di reclutamento, provocate da movimenti ripetuti e da posture mantenute.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

ALTRI corsi

COD 13786 Categorie ,
Lista d'attesa Sarai avvisato in caso si rendano disponibili dei posti